Revisione parziale della legge sugli investimenti collettivi

Berna, 11.01.2012 - In data odierna il Consiglio federale ha preso conoscenza del rapporto sui risultati della consultazione concernente la revisione parziale della legge sugli investimenti collettivi (LICol). Il risultato della consultazione indica che l’avamprogetto gode di vasti consensi, sebbene emerga un quadro eterogeneo per quanto riguarda le singole modifiche proposte. Sulla base di questi risultati, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale delle finanze (DFF) di elaborare un messaggio relativo alla modifica della LICol che tenga conto delle principali richieste dei partecipanti alla consultazione.

La maggior parte dei partecipanti alla consultazione accoglie favorevolmente gli obiettivi e gli indirizzi dell'avamprogetto del Consiglio federale e sostiene la trattazione urgente dell'adeguamento della legge alla nuova regolamentazione dell'UE. Per contro - a seconda dei propri interessi - i pareri pervenuti sulle singole disposizioni sono contraddittori. In particolare hanno dato adito a critiche l'estensione del campo di applicazione della LICol e lo stralcio dal catalogo degli investitori qualificati dei clienti di gerenti patrimoniali che dispongono di un contratto di gestione patrimoniale. Altre critiche sono state formulate riguardo al concetto troppo ampio di distribuzione, alla limitazione delle forme giuridiche autorizzate per i gerenti patrimoniali di investimenti collettivi di capitale, al loro catalogo delle prestazioni e alle aumentate esigenze per i rappresentanti di investimenti collettivi di capitale esteri.

Il Consiglio federale terrà debitamente conto delle principali osservazioni dei partecipanti alla consultazione e dei principali obiettivi della revisione parziale, in particolare il rafforzamento della protezione dei depositanti e la competitività nonché l'adeguamento agli standard internazionali. In data odierna esso ha incaricato il DFF di elaborare un messaggio per l'inizio del mese di marzo 2012.