SCOPI E ATTIVITÀ ABT

L’Associazione Bancaria Ticinese (ABT) è nata nel 1920 quale associazione privata di banche con una regolare attività bancaria nel Canton Ticino.

Scopo dell’associazione - come recita lo Statuto - “è quello di salvaguardare e difendere l’immagine della piazza finanziaria ticinese e gli interessi e i diritti dei suoi membri in campo cantonale, ad eccezione di ogni attività commerciale.”

In particolare si vuole:

L’attività associativa si divide in 4 aree d’intervento:

  1. Rapporti interni
  2. Rapporti istituzionali
  3. Comunicazione e promozione
  4. Formazione professionale

1. Rapporti interni

L’associazione cura i rapporti con e tra i soci organizzando regolarmente delle riunioni ai vari livelli:

2. Rapporti istituzionali

L’associazione cura i rapporti con il mondo politico, in particolare:

e con le istituzioni economiche e finanziarie, in particolare:

3. Comunicazione e promozione

L’associazione cura l’immagine del settore bancario e i rapporti con l’opinione pubblica tramite:

4. Formazione professionale

Nato agli inizi degli anni novanta su iniziativa dell'Associazione Bancaria Ticinese per rispondere alle esigenze di formazione del sistema bancario ticinese, la Fondazione Centro di Studi Bancari ha in seguito considerevolmente ampliato le sue attività con il coinvolgimento del mondo fiduciario, delle assicurazioni e degli avvocati d'affari, così da contribuire alla crescita della piazza finanziaria ticinese in un'ottica di rete diventandone punto di riferimento regionale per la riflessione sulle sue strategie di sviluppo.

Sostanzialmente le proposte del CSB possono essere riassunte in quattro tipologie:

(fine)